Spedizione gratuita Italia, con spesa da 59€

Come Cucinare una Bistecca - Prepara la tua Fiorentina Perfetta!

Quando si tratta di Carne noi toscani siamo i capi indiscussi e su questo non ci piove!😁

La Bistecca è uno dei piatti più amati al mondo, capace di soddisfare anche i palati più esigenti, apparentemente facile da preparare sulla brace e per questo è perfetto per delle cene conviviali con gli amici accompagnate da un buon vino o da una buona birra artigianale. 

Qua in Toscana abbiamo tante varianti di carni, ma tra tutte la Bistecca alla Fiorentina spicca per tradizione e bontà.

La Fiorentina è un taglio che proviene da manzi pregiati come la Chianina o la Limousine, noti per le loro carni eccellenti, caratterizzata da una marmorizzazione equilibrata del grasso intramuscolare, che apporterà morbidezza e sapore al piatto.

L'altezza delle fette deve essere di almeno 3-5cm (o come si dice qua in Toscana, "Sotto le 3 dita è carpaccio!"), cotta RIGOROSAMENTE al sangue e con l'osso per mantenere la carne morbida e succulenta, e servita su un tagliere di legno per poi essere tagliata a fette sottili direttamente dai commensali.

Bistecca alla fiorentina in padella

 

Se siete in Toscana riuscirete a trovare una buona Fiorentina in tutte le migliori macellerie, ma per venire incontro ai bongustai fuori regione sul nostro shop online potete trovare quella della famosissima Macelleria Balestri di Lari (in provincia di Pisa), che vi arriverà direttamente a casa in pochi giorni in una confezione ermetica ed a temperatura controllata certificata per alimenti.

Bene, adesso che abbiamo fatto una rapida overview sul nostro taglio preferito veniamo al punto:

 

Come si cucina una Bistecca Perfetta?

Vediamo quali sono i passaggi fondamentali:

  1. La preparazione: Prima di cuocere la bistecca, è essenziale portarla a temperatura ambiente per almeno 30 minuti per consentire una cottura uniforme.

  2. Marinatura: semplice, ma a discrezione del proprio gusto. Prepara un mix con olio extravergine d'oliva, aglio tritato, erbe aromatiche come rosmarino e timo, sale e pepe nero macinato fresco. Spennella la marinatura sulla carne e lascia riposare per qualche minuto.

  3. La cottura: La Bistecca Fiorentina viene tradizionalmente cotta alla griglia o sulla brace, ma è possibile utilizzare anche una padella di ghisa. Preriscalda la griglia o la padella a fuoco alto per ottenere una bella crosticina esterna. Quando è ben calda, posiziona la bistecca sulla griglia o nella padella, evitando di bucarla con la forchetta per non far uscire i succhi. Per una cottura al sangue, lascia cuocere 3-4 minuti per lato. Per una cottura media, aumenta il tempo di cottura a 5-6 minuti per lato. Ricorda di girare la bistecca una sola volta per non farla seccare. 

  4. Il punto di cottura: La bistecca può essere gustata al sangue, al punto o ben cotta, a seconda delle preferenze personali. La Bistecca Fiorentina tradizionale viene servita al sangue, con una crosticina esterna croccante e un cuore tenero e succoso. Se preferisci una cottura più avanzata, prolunga il tempo di cottura di qualche minuto.

  5. Il riposo: Dopo la cottura, è fondamentale far riposare la bistecca per alcuni minuti prima di affettarla. Questo permette ai succhi interni di redistribuirsi, garantendo una carne più succulenta e morbida. Copri la bistecca con un foglio di alluminio e lasciala riposare per almeno 5 minuti.

  6. La presentazione: La Bistecca Fiorentina viene tradizionalmente servita intera su un tagliere di legno, accompagnata solo da un pizzico di sale grosso. La tradizione vuole che ogni commensale si serva con le proprie mani, gustando ogni boccone con piacere. Si accompagna ad una vasta gamma di contorni, come come patate arrosto, verdure grigliate, insalata e pomodori freschi.

Come cuocere una bistecca

Con un piatto così prelibato non possiamo certo trascurare il vino in abbinamento!

Il nostro suggerimento é un vino dal gusto intenso ed equilibrato con note di frutti di bosco, come il Sabiniano di Casanova DOC, dell'Azienda Agricola Podere La Chiesa di Terricciola (Pisa).

Questo vino, un rosso biologico ottenuto da uve Sangiovese, Cabernet Sauvignon e Merlot invecchiato almeno 3 anni dalla vendemmia, ha un sapore equilibrato che si abbinana perfettamente alle carni alla griglia ed é l'ideale anche per concludere una serata in compagnia.

Un aspetto che spesso viene trascurato, ma fondamentale per ottenere il massimo sapore, un'affummicatura perfetta ed anche un tocco di personalità é la scelta dei carboni e della legna giusta.

Vediamo quindi quali sono i tipi di carbone e di legna migliori per cuocere una bistecca:

  1. Legna di alberi fruttiferi: L'utilizzo di legna proveniente da alberi fruttiferi come ciliegio, melo, pesco o albero di ulivo può aggiungere un sapore unico. Questi legni bruciano a temperature elevate e rilasciano un aroma dolce e aromatico che si combina bene con la carne.

  2. Legna di quercia: La legna di quercia è ampiamente utilizzata nella cottura alla brace, in particolare per bistecche di grandi dimensioni come la Fiorentina. La quercia produce una brace calda e duratura che conferisce alla carne un sapore robusto e affumicato.

  3. Legna di faggio: La legna di faggio è un'altra scelta popolare per la cottura alla brace. Brucia in modo uniforme, senza rilasciare sapori troppo forti, consentendo alla carne di esprimere il suo sapore naturale.

Indipendentemente dal tipo di carbone o legna che scegli, è importante assicurarsi che sia ben asciutto e privo di trattamenti chimici o resine che potrebbero alterare il sapore.

Ricorda di lasciare che i carboni o la legna brucino fino a formare una buona brace prima di iniziare la cottura. Assicurati inoltre di controllare costantemente la temperatura della brace, regolando la distanza tra la griglia e i carboni o aggiungendo o togliendo legna se necessario.

Non possiamo però concludere la nostra guida senza citare un'altra classico taglio della tradizione toscana, nonché uno dei nostri preferiti, ovvero la Costata!

La Costata, conosciuta anche come entrecôte, é un taglio della parte anteriore della lombata del manzo, quindi con filetto più piccolo. Dal punto di vista organolettico presenta una maggiore quantità di grasso rispetto alla fiorentina o ad altri tagli ottenuti dalle parti mosteriori, grazie al quale ottiene un sapore molto gustoso. 

Bistecca con patatine


Bene, adesso che conosci tutti i nostri segreti non ti resta altro che invitare i tuoi amici ed accendere la griglia!
La Bistecca Fiorentina, con la sua tradizione secolare, rappresenta un'esperienza culinaria unica. Seguendo i consigli di preparazione e cottura sopra indicati, potrai deliziare i tuoi ospiti con una bistecca succulenta e gustosa, arricchendo la tua tavola con un pezzo di autentica tradizione toscana.

Buon appetito!

 

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima della pubblicazione

FACILE, SEMPLICE, COMODO

Libertà di scelta e di acquisto

Nessuno minimo d'ordine e di quantità

Spedizione Unica

Ricevi tutto in un'unica spedizione

Temperatura controllata

Imballaggio in carta Kraft refrigerata 100% riciclabile. Sempre omaggio

Prodotti freschi

Ritiriamo i prodotti giornalmente, garantendo la loro freschezza

Scelta green

Diventi green con un click, sostieni l'ambiente e curi te stesso